Euro 2012 a Polonia e Ucraina

L’annuncio di Michel Platini è arrivato da Cardiff (Galles), al termine della riunione del Comitato Esecutivo Uefa. A sancire la vittoria di Polonia e Ucraina è stata una maggioranza di otto preferenze nelle votazioni. Entrambi i Paesi, ha ricordato l’Uefa, non hanno mai ospitato la fase finale di un torneo di questo livello. Per quanto riguarda le sedi indicate dagli organizzatori nel progetto, per la Polonia troviamo Gdansk, Poznan, Varsavia e Wroclaw, mentre per l’Ucraina ci sono Dnipropetrovsk, Donetsk, Kiev e Lvov.Chiudiamo con il commento, in due battute, del presidente della Figc Giancarlo Abete. "Quella dell’esecutivo Uefa – ha dapprima dichiarato il numero uno della federcalcio – è una scelta di politica sportiva, una scelta che ci amareggia. Eravamo fiduciosi e avevamo l’aspettativa di organizzare gli Europei del 2012: accettiamo con serenità il verdetto, ma rimane la delusione". Lo stesso Abete ha poi precisato: "Nella vita si vince e si perde, l’importante è competere con correttezza. I requisiti li avevano tutti e tre i Paesi arrivati a Cardiff, i tre dossier erano tutti all’altezza, forse con una particolare valutazione positiva per l’Italia. Quella della Uefa è una logica di politica sportiva europea, l’Est non aveva mai avuto tornei di questo livello, hanno ritenuto che Euro2012 era il momento buono. Dobbiamo rispettare questa scelta che purtroppo non ci ha premiato".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Euro 2012 a Polonia e Ucraina