Europa mette al bando il mercurio

Questo metallo, esistente in natura ed utilizzato per una vasta gamma di impieghi, sarebbe infatti una delle principali fonti di inquinamento, come ha illustrato lo stesso Stavros Dimas, commissario all’ambiente dell’Unione europea. L’inquinamento da mercurio può infatti danneggiare seriamente il sistema nervoso e rivelarsi addirittura mortale se presente in dosi elevate. Il mercurio allo stato puro poi, può trasformarsi in metilmercurio, un composto che si deposita nei pesci e resistente alle fasi della catena alimentare, così da essere in grado di arrivare sino all’uomo. Sempre il metilmercurio è capace di filtrare attraverso la placenta e mettere a serio rischio la salute del nascituro. Proprio l’accumulo nei pesci e nei crostacei, ha spiegato Dimas, fa si che il problema rappresenti una realtà importante "soprattutto in alcune zone costiere del Mediterraneo e dell’Artico, in particolare alcune aree in cui si trovano comunità di pescatori che consumano grandi quantità di pesce.” Il primo passo per combattere il problema del mercurio sarà il blocco entro il 2011 di tutte le esportazioni dell’Unione europea, ed entro la fine dell’anno verranno banditi i termometri ed i barometri a mercurio, per un provvedimento che dovrebbe essere effettivo solo entro 3 o 4 anni. Per quanto riguarda l’impiego di sostanze derivate dal mercurio a livello odontoiatrico e industriale, i tempi saranno per forza di cose più lunghi, data la complessità della sostituzione e dello stoccaggio. Sempre il commissario Ue all’ambiente ha poi assicurato un sostegno da parte dell’Europa a tutti i paesi del mondo che si impegneranno nella riduzione dell’uso del mercurio, questo l’obiettivo dichiarato da Dimas: “Se si trova un accordo a livello internazionale, si potrà azzerare l’uso di mercurio in attività umane entro il 2020.”

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Europa mette al bando il mercurio