Europa: no agli animali clonati nel piatto

"La commercializzazione di carne, latte e formaggi proveniente da animali clonati è – sottolinea la Coldiretti – un rischio inaccettabile che oltre ad un problema di scelta consapevole da parte dei consumatori e di rispetto della biodiversità pone evidenti perplessità di natura etica che occorre affrontare prima che sia troppo tardi"."Dopo oltre undici anni dalla scoperta della pecora Dolly, pubblicata sulla rivista ‘Nature’ nel febbraio 1997, la clonazione – conclude la Coldiretti – riguarda oggi già molti animali da allevamento dalle pecore ai maiali, dai tori ai cavalli, con sperimentazioni effettuate anche in Italia con il toro Galileo, la cavalla Prometea e anche con un muflone selvatico".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Europa: no agli animali clonati nel piatto