Europa: proposta tassa su SMS ed email

Dato il vasto traffico di SMS ed email, però, quelli che per i cittadini europei si limiterebbero a spiccioli, per le casse comunitarie si trasformerebbero in milioni di euro da poter reinvestire. Per gli SMS, inoltre, Lamassoure ha proposto una differenziazione tra i messaggi inviati all’estero e quelli che invece rimangono all’interno dei confini nazionali. Nel primo caso, infatti, la tassa andrebbe al paese dove è avvenuta la trasmissione, mentre nel secondo all’Unione Europea.Un gruppo di lavoro sta già studiando la proposta dell’europarlametare francese che dovrà poi, in ogni caso, passare al vaglio della Commissione europea e lo scoglio del voto dell’assemblea di Strasburgo. Nell’era delle comunicazioni, torna così a far parlare una possibile tassazione su due dei veicoli più diffusi per lo scambio di informazioni. Proposte come quella di Lamassoure non sono infatti nuove, ma in questo caso paiono esserci elevate possibilità che il disegno diventi legge. I "consumatori" europei di SMS ed email, intanto, già si lamentano.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Europa: proposta tassa su SMS ed email