F1: Fisichella a suo agio con la R26

Per prima cosa tecnici ed ingeneri hanno voluto far percorrere al pilota due soli giri, così da portare a termine i tradizionali controlli necessari per una nuova vettura. Poco dopo è iniziato il vero lavoro sul pacchetto R26-RS26, con l’obiettivo di percorrere un chilometraggio sufficiente per permettere al team e al pilota di iniziare la conoscenza della la monoposto. Secondo quanto reso noto dal Team Renault F1 non è stato riscontrato alcun problema particolare, anche sottoponendo la vettura a
percorrenze sempre maggiori. Un ottimo inizio per la monoposto francese, come confermato dallo stesso Fisichella: "Abbiamo avuto una prima giornata promettente con l’R26. Mi sono subito sentito a mio agio nella vettura e penso che questa sia una monoposto dalle grandi potenzialità". Nessun inconveniente neanche per il motore V8 RS26, che nel giorno del debutto ha permesso alla squadra di completare quasi 200 km. La prima giornata di prove ha segnato un importante passo per un team che ha lavorato a pieno ritmo durante l’inverno per approntare la vettura. "Nel corso dell’inverno, il progetto R26-RS26 ha messo a dura prova il team, ed è stato un momento davvero speciale vederla in pista proprio il giorno che avevamo stabilito quasi un anno fa. È stata una prima giornata di prove molto
positiva", ha commentato il Direttore tecnico Bob Bell. Anche il campione del mondo in carica, Fernando Alonso, è sceso in pista a Jerez. Lo spagnolo si è però concentrato sulla messa a punto freni, a bordo della R25 dell’anno scorso.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > F1: Fisichella a suo agio con la R26