F1: Hamilton vince anche a Indianapolis

Ricordiamo che nell’ultima settimana Ferdando Alonso non aveva risparmiato dichiarazioni polemiche nei confronti della sua squadra, colpevole, a suo dire, di un evidente favoritismo nei confronti di Lewis Hamilton. L’inglese si era detto sorpreso della sfuriata del compagno di squadra, limitandosi a parlare di quei risultati in pista che forse non tutti si aspettavano. Ma la migliore risposta è arrivata sul circuito di Indianapolis, dove ancora una volta è riuscito ad affermare un’evidente superiorità su tutti i suoi rivali, Alonso in primis.

Quel che più conta, comunque, è la seria ipoteca che Lewis Hamilton ha messo sul titolo mondiale: il pilota 22enne, su sette gare, è infatti sempre salito sul podio, ottenendo due vittorie e ben 10 punti in più rispetto al suo compagno di squadra (19 sul ferrarista Felipe Massa). L’inglese ha corso una gara perfetta dimostrando, nonostante fosse il suo debutto sul circuito americano, una sicurezza e una decisione da vero campione.

Al di fuori delle McLaren, il Gran Premio ha registrato il terzo e quarto posto delle Ferrari di Massa e Raikkonen, mai capaci di impensierire la coppia di testa anche se si trattava di un circuito potenzialmente favorevole alle rosse. Il risultato piuttosto deludente della Ferrari ha inoltre permesso alla scuderia di Ron Dennis di accumulare un vantaggio di 35 punti nella classifica costruttori, facendo suonare un serio campanello d’allarme in quel di Maranello. Tornando all’ordine d’arrivo va infine segnalata la buona prestazione di Kovalainen, quinto con la Renault, seguito dall’italiano Jarno Trulli, da Mark Webber e dall’esordiente in F1 Sebastian Vettel.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > F1: Hamilton vince anche a Indianapolis