F1: il Gp Messico dal 2006

Nei giorni scorsi la costruzione del
circuito di Cancun, destinato ad ospitare il GP del Messico di F1, era stata
messa in serio dubbio a causa di rilevanti difficoltà emerse nelle operazioni
di esproprio del terreno sul quale sarebbe dovuta sorgere la pista. L’area scelta
per la realizzazione del circuito era infatti soggetta a severi vincoli
ambientali. Gli organizzatori hanno così individuato un nuovo terreno situato
a soli pochi km di distanza da quello scelto inizialmente. Le autorità locali
possono quindi assicurare che non ci saranno slittamenti nella creazione della struttura
e che, come da programma, il circuito entrerà nel calendario della F1 a partire
dal 2006. Il terreno espropriato comprende un’area di 1500 ettari, dei quali 60 saranno destinati alla costruzione della pista, mentre altri 160 alla costruzione
delle infrastrutture che circonderanno il tracciato. Secondo gli accordi
raggiunti tra gli organizzatori locali e il patron della F1 Bernie Ecclestone, il
Gran Premio del Messico rimarrà in calendario fino al 2010. La speranza delle
autorità messicane è che l’arrivo della Formula 1 possa portare nuovi introiti
economici ed una decisiva spinta all’economia del paese.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > F1: il Gp Messico dal 2006