F1: nessuna penalità per la McLaren

Il WMSC ha quindi preso atto che la McLaren Mercedes era in possesso di informazioni confidenziali Ferrari (in contrasto con l’articolo 151c dell’International Sporting Code), ma ciò non comporta una penalità in quanto le stesse non state usate per interferire nel regolare svolgimento del campionato mondiale di Formula 1. Nel comunicare la sentenza, il WMSC ha però tenuto a precisare che se, in futuro, le informazioni sottratte alla Ferrari verranno usate, la McLaren Mercedes rischierà l’esclusione dal campionato in corso e da quello successivo.Per quanto riguarda Stepney e Coughlan, questi sono stati invitati dal WMSC a spiegare le ragioni per le quali non debbano essere esclusi entrambi dalle competizioni motoristiche internazionali per un lungo periodo e lo stesso WMSC ha delegato le autorità a discutere di questo tema con il dipartimento legale della Fia. In estrema sintesi, la discussa spy story si risolve con un semplice ammonimento per la McLaren e, con ogni probabilità, con un futuro lontano dal mondo delle competizioni motoristiche per Stepney e Coughlan.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > F1: nessuna penalità per la McLaren