F1: niente Indianapolis per il 2008

In una nota diffusa dalla proprietà dell’Indianapolis Motor Speedway si legge che le porte rimangono aperte per un potenziale ritorno in futuro, anche se pare che Ecclestone sia già al lavoro per rimpiazzare l’affascinante tracciato. Un’ipotesi, estremamente suggestiva ma non certo realizzabile entro il 2008, è quella di realizzare un circuito cittadino a Los Angeles, così da affiancare quello che al momento è l’unico appuntamento della Formula 1 con il Nord America, a Montreal in Canada.

Ricordiamo, infine, che nel 2007 la F1 ha già corso a Indianapolis, lo scorso 17 giugno, quando il debuttante e già leader della classifica Lewis Hamilton, ha ottenuto con la sua McLaren una splendida vittoria, la seconda in carriera dopo quella in Canada. Non rimane che salutare il GP di Indianapolis, con il piacere espresso da Tony George per aver potuto ospitare in questi anni il Gran Premio degli Stati Uniti e con il suo augurio che, in previsione del centenario del circuito, sia possibile un ritorno della Formula 1.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > F1: niente Indianapolis per il 2008