F1: per Fisichella l’obiettivo è il titolo

Con Alonso salito a bordo di una McLaren debole di qualche campionato da dimenticare, tutti gli occhi sono puntati sull’italiano. Inutile negare la presenza di una forte pressione sulle spalle di Fisico, ma è lui stesso a commentare di sentirsi pronto a guidare la squadra verso altri risultati iridati. Certo, il percorso non sarà facile, ma il romano è abituato a combattere con il coltello fra i denti e non saranno certo né Heikki Kovalainen, ancora penalizzato dalla poca esperienza, né Kimi Raikkonen, appena passato in Ferrari, ad intimidirlo e a porre freno ai suoi desideri di riscatto. La storia recente di Giancarlo Fisichella è infatti macchiata da scottanti delusioni, causate dai troppo frequenti problemi tecnici e da vari inconvenienti occorsi in gara. Ma ora è lui l’uomo di punta, l’uomo da battere, il pilota che dovrà condurre la Renault verso nuovi traguardi. Naturalmente, le incognite non mancato, come ad esempio il passaggio non certo indolore tra le gomme Michelin e quelle Bridgestone. Non rimane che attendere il 18 marzo per il via ufficiale della Formula 1, con il Gran Premio d’Australia che potrà dare un primo e gustoso assaggio di quella che si presenta, anche grazie a Giancarlo Fisichella, come una stagione tanto aperta quanto avvincente.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > F1: per Fisichella l’obiettivo è il titolo