F1: Schumacher vince e si porta in vetta

Sul circuito di Shanghai, in Cina, la Ferrari ha infatti pagato pesantemente il maltempo, faticando a trovare un buon assetto per l’asfalto bagnato. In prova, le gomme Michelin avevano infatti mostrato una netta superiorità rispetto alle Bridgestone, facendo presagire una gara tutta in salita per Schumacher. Pochi avrebbero scommesso su una vittoria del tedesco, che ha invece stupito tutti effettuando una rimonta perfetta e regalando al pubblico una serie di sorpassi coraggiosi ed emozionanti. Si è detto sorpreso anche lo stesso Schumacher, felicissimo per una vittoria meritata da tutta la squadra: "Dopo la partenza – ha commentato il Ferrarista -, sono rimasto sorpreso dal fatto che riuscivo a mantenere il contatto con i piloti di testa. Poi sono riuscito ad avvicinarmi a Fisichella e, a quel punto, ho pensato che, anche se non fossi riuscito a superare Fernando, avrei perso soltanto due punti: prima della partenza avrei giudicato questo risultato più che perfetto". Ad agevolare la vittoria della Rossa vanno comunque segnalati i problemi riscontrati in gara da Fernando Alonso. Il primo alla fine dello stint iniziale quando il team ha preferito cambiare soltanto gli pneumatici anteriori, molto usurati. Quando Fernando è tornato in pista, non è stato in grado di riguadagnare il suo precedente livello di prestazioni ed è stato rapidamente raggiunto da Giancarlo Fisichella, seguito da Michael Schumacher. Di conseguenza, ha deciso di fermarsi in anticipo, al 35esimo giro, per montare pneumatici da asciutto e per rifornire per l’ultima volta. Tuttavia, un problema durante il pit-stop, quando un dado di fissaggio della ruota si è staccato dall’avvitatore, gli è costato secondi preziosi. "Questa è stata una gara difficile per il team – ha dichiarato il Campione del Mondo in carica – perché oggi abbiamo perso un’ottima occasione. E’ stata una giornata infelice, ma questa è una lotta fantastica per il campionato e vado in Giappone con molta fiducia. Oggi avevamo la macchina più veloce ed abbiamo a disposizione ancora due gare per vincere. Credo che lo possiamo fare". Con Fisichella sul terzo gradino del podio, il Team Renault F1 ha comunque riconquistato il comando del Campionato costruttori, portandosi ad un punto davanti alla Ferrari. Entrambe le squadre, così come Alonso e Schumacher, sbandierano un certo ottimismo per le prossime gare, a partire da Suzuka. Quel che è sicuro è che occorrerà però attendere l’ultimo appuntamento del mondiale, in Brasile, per scoprire chi sarà il nuovo Campione del Mondo della Formula 1.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > F1: Schumacher vince e si porta in vetta