Facebook: attenti agli sciacalli della rete

Detto, fatto. E’ di queste ore la notizia di tale Marco Pellegatti che, spacciandosi per il nipote del noto giornalista sportivo Carlo Pellegatti, ha promosso un gruppo per raccogliere fondi destinati a una fantomatica operazione di solidarietà organizzata da Mediaset e dal Milan. Peccato però che Marco Pellegatti non è il nipote del giornalista sportivo e non esiste alcuna iniziativa di solidarietà congiunta di Mediaset e Milan. Nonostante l’uomo abbia fatto di tutto per garantire la propria buonafede, a dimostrare la sua identità di "sciacallo informatico" ci ha pensato lo stesso Carlo Pellegatti rivolgendosi ai propri legali.Questo il falso messagio: "Mediaset Premium in collaborazione con Ac Milan sta raccogliendo fondi per la popolazione dell’Abruzzo colpita dal terremoto. Se volete devolvere anche una minima cifra potete farlo su Carta Lottomaticard n….".Se invece volete fare una vera donazione, ricordiamo invece che gli operatori di telefonia mobile Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, d’intesa con il Dipartimento della Protezione civile, hanno attivato la numerazione solidale 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell’Abruzzo gravemente colpita dal terremoto: un SMS equivale la donazione di 1 euro.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Facebook: attenti agli sciacalli della rete