Facebook: dati di utenti nelle reti P2P

Al gesto, che somiglia più ad una raccolta di dati più che ad un attacco vero e proprio, è già stato associato il nome del consulente di sicurezza Ron Bowes, il quale avrebbe agito per un "atto dimostrativo".Dal quartier generale di Facebook, intanto, i primi commenti parlano di informazioni già liberamente disponibili su Internet, in quanto di utenti che non avevano protetto i propri dati personali con le nuove impostazioni messe a disposizione dal social network. Solo eccesso di clamore o esiste davvero qualche problema? La risposta, ne siamo certi, la sapremo solo nei prossimi giorni.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Facebook: dati di utenti nelle reti P2P