Facebook: il tuo amico potrebbe essere dell’FBI

Un documento redatto dell’EFF (Electronic Frontier Foundation) spiega come non solo i soliti Facebook, MySpace e Twitter siano marcati stretti, ma anche Flickr, Wikipedia, Craigslist e altri siti politici abbiano attratto le attenzioni del governo statunitense.Un documento in particolare racconta che il comportamento narcisistico di molte persone le spinge a voler molti amici alle proprie pagine e di conseguenza a farsi amici persone sconosciute. Questa è la chiave per poter monitorare il comportamento degli sconosciuti e dei loro amici.Certo, questi documenti parlano del governo USA, ma chi ci dice che anche il nostro governo stia facendo lo stesso?

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Facebook: il tuo amico potrebbe essere dell’FBI