FAI: Villa Necchi Campiglio riapre a Milano

"Villa Necchi Campiglio – ricorda il FAI – è un monumento di incomparabile bellezza e fascino che sorge nel pieno centro di Milano, è una meraviglia da ammirare, un luogo vivo che racchiude in sé l’identità di una città che, negli anni ’30, si trovava come poche altre tenacemente protesa verso il futuro. E meraviglia è l’effetto che provoca la sua vista al visitatore, grazie al suo stile moderno e originale che è al contempo emozionante e commovente".Segnaliamo che il monumento è stato realizzata tra il 1932 e il 1935 dall’architetto Piero Portaluppi ed è stato in seguito aggiornato dal collega Tomaso Buzzi. All’interno della Villa, già di sè un’opera d’arte, si trova la Collezione Claudia Gian Ferrari, straordinario catalogo di 44 superbi capolavori dell’arte del Novecento Italiano, da Arturo Martini a Giorgio Morandi, da Giorgio de Chirico a Mario Sironi. Sempre all’interno di Villa Necchi Campiglio e inoltre presente la Collezione di Alighiero ed Emilietta de’ Micheli, con dipinti di Canaletto, Tiepolo, Marieschi e Rosalba Carriera, preziose porcellane cinesi e maioliche lombarde, una collezione di miniature di Jean Baptiste Isabey appartenute anche a Napoleone, oltre a importanti arredi italiani e francesi del ’700.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > FAI: Villa Necchi Campiglio riapre a Milano