Falchi e Ricucci, finalmente sposi

Anna, a
poche ore dalla cerimonia, ha informato il suo "promesso" e il sindaco,
Nazzareno Alocci, di non potersi recare nel luogo stabilito, a causa di
un’improvvisa "sciatalgia certificata". Il matrimonio, quindi, si è svolto a
villa Feltrinelli, al sicuro dagli sguardi di fan, giornalisti e paparazzi.
Pochi, pochissimi, gli invitati ai festeggiamenti serali. Oltre ai testimoni
della coppia, Sauro, fratello della Falchi per Ricucci, ed Emanuela, moglie di
Sauro, per Anna, solo pochi altri amici intimi e parenti stretti, in totale
appena 28 invitati. Non per questo però le nozze sono state meno lussuose, Ad
accogliere gli ospiti, nella villa da sogno, tovaglie di lino bianco, piatti
cristallo, orchidee e candele. Per la cena e per il buffet dell’aperitivo,
rigorosamente a base di pesce, sono stati proposti sushi, pesce spada, astici e
aragoste. Bellissima, a quanto pare, la torta a tre piani di crema chantilly e
fragole. A chiudere la festa, verso la mezzanotte, ha preso vita uno stupendo
spettacolo pirotecnico, che ha attirato nella zona centinaia di curiosi ed
impegnato fino a notte fonda vigili del fuoco e forze di polizia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Falchi e Ricucci, finalmente sposi