Fare figli? Luglio non è il mese ideale

A confermarlo sono i dati elaborati dal Centro Artes di Torino, che vedono dicembre (51.202), gennaio (49.453) e ottobre (48.797) come i mesi più favorevoli alla procreazione. Luglio compare invece tra gli ultimi posti della classifica, con 41.758 concepimenti, dietro a giugno (44.406) e seguito solo da maggio (40.927). Nel centro della classifica troviamo invece, a partire dalla quarta posizione, novembre (48.020), marzo (47.191), agosto (46.423), aprile (45.622), febbraio (45.134) e settembre (45.061). Curioso sottolineare come, a metà della speciale hit del concepimento, compaia invece il mese di agosto, capace di sopperire al caldo, da sempre nemico della fertilità, con il relax e il buon umore delle ferie estive. A pagare maggiormente per l’innalzamento delle temperature, fenomeno che diminuisce sensibilmente la qualità del liquido seminale, e per lo stress accumulato durante l’inverno, rimangono quindi maggio, giugno e luglio. Parafrasando una nota canzone di Riccardo Del Turco, potremmo dire: "Luglio, col bene che ti voglio, non basta per un figlio…".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Fare figli? Luglio non è il mese ideale