Fiat 500C: il mito è cabrio per l’estate

Per la 500C Fiat ha infatti guardato al passato proiettandosi nel futuro grazie a soluzioni d’avanguardia nel campo della meccanica, dei motopropulsori e del benessere a bordo. Innovativa, ad esempio, è la capote che diventa una vera e propria "finestra sul cielo". Le dimensioni rimangono invece le stesse del modello coperto (è lunga 355 centimetri, larga 165 cm e alta 149 cm) e gli stessi sono anche i motori: il turbodiesel 1.3 Multijet da 75 CV abbinato ad un cambio meccanico a 5 marce e i due benzina 1.2 da 69 CV e 1.4 da 100 CV, entrambi disponibili con cambio meccanico o robotizzato Dualogic.

La nuova 500C adotta poi il sistema "Start&Stop", il dispositivo che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore e il suo successivo riavviamento. Infatti, quando il veicolo si ferma, mettendo la vettura in folle e rilasciando la frizione, il motore si spegne e per ripartire è sufficiente reinserire la marcia.

Tornando all’originale capote, Fiat 500C si contraddistingue per i cinematismi del movimento con comando elettrico e per l’adozione di soluzioni tecniche di pregio: dal lunotto in vetro al terzo stop incorporato nella capote stessa.

La capote sarà disponibile nelle colorazioni avorio, rosso e nero, da abbinare a numerose tinte di carrozzeria, comprese le nuove Rosso Perlato e Grigio Caldo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Fiat 500C: il mito è cabrio per l’estate