Frutta e verdura: molti giovani ne fanno a meno

Il dato, presentato a margine della conferenza di presentazione dell’iniziativa di Miur e Coldiretti, conferma il progressivo abbandono dei principi della dieta mediterranea tra le giovani generazioni, con il crollo del 20% dei consumi di frutta e verdura negli ultimi cinque anni. Da parte dei giovani con età compresa tra i 6 ed i 13 anni particolarmente elevato è il rifiuto della verdura che ben sette ragazzi su dieci non consumano quotidianamente, mentre più presente è la frutta soprattutto nelle varietà più pratiche da consumare come le ciliegie o l’uva.La Coldiretti ricorda che la scorretta alimentazione è, insieme alla minor attività fisica, una delle cause principali della crescente diffusione di casi di obesità e di sovrappeso che interessano in media un terzo dei ragazzi tra i 6 e gli 11 anni secondo l’indagine "OKkio alla Salute", condotta dall’Istituto Superiore di Sanità nel 2008. "Si tratta – sostiene l’Associazione – dell’effetto del crescente consumo tra gli adolescenti di cibi grassi e ricchi di zucchero come le bibite gassate a scapito dei prodotti base della dieta mediterranea".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Frutta e verdura: molti giovani ne fanno a meno