Frutta Snack: bene i distributori nelle scuole

Promosso dal Ministero della Salute e da quello della Pubblica Istruzione nell’ambito del programma interministeriale "Guadagnare salute", il progetto "Frutta snack" ha fornito dati e risultati confortanti durante il periodo di sperimentazione in 22 scuole superiori di Bologna e altri 60 istituti di Roma e Bari.Ben il 60% degli studenti ha infatti acquistato frutta del distributore e di questi quasi tutti più di una volta al mese. Il 18% ha poi comprato frutta almeno due volte a settimana e l’11% l’ha consumata quasi quotidianamente.Nella speciale classifica di gradimento, la macedonia svetta sulle fettine di mela essiccata, gli spicchi di mela fresca, lo yogurt e i succhi di frutta. Possiamo così dire che l’alternativa naturale e dietetica alle merendine, spesso tra le cause di sovrappeso e obesità tra i giovani, è stata trovata.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Frutta Snack: bene i distributori nelle scuole