Gartner: cresce il mercato dei cellulari

Solo nei primi tre mesi dell’anno le aziende produttrici di cellulari hanno commercializzato ben 180,6 milioni di pezzi. Secondo gli analisti, il boom della telefonia mobile si spiega partendo da due differenti fattori. Il primo, riscontrabile nei paesi occidentali maggiormente industrializzati, riguarda la tendenza a sostituire i “vecchi” apparecchi con dispositivi di ultima generazione, dotati di schermo a colori, fotocamera digitale e compatibilità UMTS. Il secondo, invece, va ricercato nella crescita esponenziale delle vendite nei paesi emergenti dell’Asia e, in modo ancor più evidente, in Cina. Analizzando le quote di mercato dei vari produttori, spicca la crescita del colosso finlandese Nokia, che sale al 30,4%, contro il 28,8% del trimestre del 2004. Hanno registrato risultati positivi anche Motorola e Samsung Electronics, che rafforzano la propria posizione in cima alla classifica grazie ad una quota rispettivamente del 16,8% e del 13,3%. Inoltre, la Gartner evidenzia come, a fronte di un consistente aumento nelle vendite, si sia registrato un netto calo dei margini di profitto. Una tendenza riscontrata sia nei paesi più sviluppati che in quelli emergenti. Da un parte bisogna mantenere bassi i prezzi per sostenere la concorrenza, dall’altra le economie più deboli chiedono apparecchi a buon mercato.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Gartner: cresce il mercato dei cellulari