General Motors: 17 milioni all’anno per Viagra

Già, perché la società di Detroit paga in modo salato (17 milioni di dollari all’anno) i farmaci "anti-impotenza" destinati ai numerosi dipendenti che ne fanno richiesta su consiglio medico. Per i lavoratori del sindacato "United Auto Workers" si tratta di una conquista per la salute, sia fisica che psicologica, ma per il bilancio dell’azienda americana ciò rappresenta una vera e propria piaga. Il momento della General Motors non è infatti dei più rosei e, seppure la spesa per i farmaci "anti-impotenza" rappresenti una voce in uscita quasi irrilevante, il dato curioso è presto divenuto l’emblema delle difficoltà finanziarie. I 17 milioni di dollari all’anno spesi per Viagra e affini sono quasi nulla se raffrontati ai 10,6 miliardi di dollari di perdite registrate nel 2005, ma è proprio l’assistenza medica ai lavoratori a costituire una delle voci che più grava nelle spese della società. Chissà, forse dopo aver concesso i farmaci "anti-impotenza", ora, la GM potrebbe pensare a dei "tagli"!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > General Motors: 17 milioni all’anno per Viagra