Generazione Facebook, tra studio e bullismo

Il 71,1% degli adolescenti italiani è presente sul social network Facebook (My Space 17,1% e Habbo 10,4%) ed elegge come propri idoli il pilota di MotoGP Valentino Rossi e la showgirl Belen Rodriguez.Ben diverso il discorso quando si parla di studio e lavoro, dove i ragazzi italiani si fanno fin troppo seri, ed affermano (il 33,6%) che sarà molto difficile laurearsi e trovare un lavoro stabile (il 49,4%) o che piace (il 42,9%). Quasi la totalità degli adolescenti italiane pone al primo posto nella lista dei desideri un lavoro con queste caratteristiche, anche se in molti sognano un futuro con matrimonio e figli.Per quanto riguarda il presente, il fenomeno crescente del bullismo preoccupa anche per l’indifferenza che sempre più spesso si accompagna a tali atti. Il 27,2% degli intervistati dice poi che aver ricevuto offese immotivate nell’ultimo anno e il 12,6% dice di essere stato oggetto di sottrazioni di cibo o oggetti personali. Da segnalare inoltre l’aumento del cyber bullismo, un nuovo fenomeno che va di pari passo con il crescente interesse dei giovani per il Web ed i social network in particolare.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Generazione Facebook, tra studio e bullismo