Giornata del Donatore: sangue bene prezioso

In occasione della Giornata, AVIS ha inoltre realizzato un manifesto che evidenzia l’universalità di valori del gesto anonimo e gratuito della donazione di sangue. In tutte le regioni e province d’Italia sono in programma iniziative, feste e momenti di sensibilizzazione organizzati da AVIS. Ricordiamo che il 14 giugno (data di nascita di Karl Landsteiner, biologo scopritore dei 4 gruppi sanguigni) è stato ufficialmente proclamato Giornata Mondiale del Donatore di Sangue dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nel 2004.A margine dell’iniziativa, Avis e Swg hanno inoltre realizzato un’indagine dalla quale emerge che il 22% dei giovani italiani è attivo nel sociale e il 20% ha donato il sangue almeno una volta nella sua vita. Secondo la ricerca, condotta nei mesi scorsi su un campione di 650 giovani tra i 18 e i 34 anni, AVIS risulta l’associazione di donatori sangue più conosciuta in Italia e a cui è iscritto il più alto numero di intervistati (ben il 70% di coloro che si dichiarano donatori). Il motivo principale che spinge le nuove generazioni a donare è la generosità verso gli ammalati e verso chi ha bisogno di una trasfusione (70% delle risposte). Anche gli amici, i volontari di associazioni e i genitori svolgono, secondo l’indagine, un ruolo determinante nella decisione di compiere questo gesto (61% delle risposte).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Giornata del Donatore: sangue bene prezioso