Giovani architetti riqualificano il centro storico di Bologna, ma il concorso è senza premio.

bologna2

Braccio di ferro fra Comune e Ordine degli Architetti di Bologna in merito al bando “Di nuovo in centro”, con il quale si invitano architetti e progettisti di tutta Italia ad inviare le proprie idee volte alla riqualificazione del centro storico.

Il concorso organizzato dall’Amministrazione Comunale di Bologna in collaborazione con Urban Center e Inu, Istituto Nazionale di Urbanistica, non prevede però alcun premio per il vincitore, semmai una promessa di visibilità. Alla base del dissenso vi è proprio la mancanza di un riconoscimento economico al vincitore, a fronte di molte ore di lavoro, spese personali e la presentazione a titolo gratuito di progetti che potrebbero trasformarsi in preziose strategie di riorganizzazione del centro storico.

Da un lato troviamo quindi gli esponenti di Palazzo D’Accursio che chiedono ai giovani architetti “soluzioni innovative” per attuare delle politiche di rivitalizzazione del centro storico pedonale, previste anche dal loro mandato. Le idee fornite non vedranno alcun rimborso spese dei materiali impiegati, ma i vincitori potranno godere di visibilità in spazi espositivi quali la Biennale dello Spazio Pubblico di Roma e la rassegna organizzata appositamente presso l’Urban Center.

Dall’altro invece vi sono l’Ordine degli Architetti Bologna e l’associazione giovani architetti bolognesi GarBo che, pur partecipando sempre con entusiasmo ai concorsi, invitano in questo caso i giovani professionisti a non inviare le loro opere, ritenendo il concorso poco rispettoso nei confronti delle idee e del lavoro.

Il concorso “Di nuovo in centro” scade il prossimo 30 aprile e al momento non sembrano essere pervenute candidature. La questione sollevata dall’Ordine degli Architetti di Bologna apre sicuramente una riflessione che va ben oltre il concorso menzionato e coinvolge migliaia di giovani in Italia a cui ogni giorno viene chiesto di contribuire, mettendo a disposizione di aziende ed organizzazioni quanto appreso durante gli anni scolastici, senza un riconoscimento economico adeguato.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Giovani architetti riqualificano il centro storico di Bologna, ma il concorso è senza premio.