Giro di vite per le lauree honoris causa

"Considerata, infatti, la necessità di salvaguardare il prestigio del titolo accademico (equiparato al titolo normalmente ottenuto) – riporta il Ministero dell’Università e della Ricerca – il Ministro ha richiesto agli Atenei l’applicazione di un’accurata valutazione dei soggetti interessati, affinché siano effettivamente in possesso dei requisiti di eccezionalità previsti dalla legge".Ricordiamo che, solo nell’ultimo periodo, a ricevere una laurea honoris causa (oltre 100 negli ultimi 6 mesi) sono stati personaggi dello sport come Valentino Rossi e Yuri Chechi, oltre a Renzo Arbore, Vasco Rossi, Andrea Camilleri e Luigi Ciotti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Giro di vite per le lauree honoris causa