Gli internet provider contro Alice 20Mbps

Sempre l’AIIP ritiene inoltre "in contrasto con le normative in vigore" la proposta di Telecom agli altri operatori di diventare suoi rivenditori, approvata dalla Commissione Infrastrutture e Reti dell’Autorità. Per sollecitare una rapida risposta ai dubbi sollevati da AIIP, l’associazione dei provider ha poi vuluto ricordare che nell’ultimo rapporto dei Regolatori Europei (erg.eu.int), nella classifica dei paesi più concorrenziali nella larga banda in Europa, l’Italia figura al terzultimo posto (caso Polonia a parte). Stefano Quintarelli, Presidente di AIIP, ha commentato: “A fine 2005 l’AGCOM ha introdotto delle garanzie per i concorrenti, per il periodo di transizione regolamentare che dovrà portare all’offerta Bitstream. Ora la Commissione Infrastrutture e Reti ha fornito una autorizzazione a Telecom Italia in contrasto con quelle stesse regole che AGCOM stessa si era data poco più di tre mesi fa. Attendiamo di conoscere le motivazioni di questa decisione che autorizzerebbe Telecom Italia, di fatto, a degradare gli altri operatori a suoi meri rivenditori, una decisione che ci sembra possa apparire come uno schiaffo alla concorrenza". Quintarelli ha poi concluso sottolineando che l’associazione è pronta a valutare le eventuali iniziative da intraprendere.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Gli internet provider contro Alice 20Mbps