Gli slogan dei bambini per il Meyer

A presentare l’iniziativa che mira sia al grande pubblico, sia al collezionismo, sono stati Giuseppe Pampanini, responsabile Telefonia Pubblica Centro-Sud di Telecom Italia e Carlo Barburini, direttore della Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer, nella Ludoteca dell’Ospedale Pediatrico fiorentino. Il primo lancio delle schede, in 60 mila esemplari, è in corso proprio ora. In tutti i punti Telecom, le tabaccherie, i bar e le edicole d’Italia già adesso è possibile trovare la scheda il cui slogan (è questa è un’autentica novità) è quello suggerito dai bambini delle classi quinta D ed E della scuola elementare di Tavernuzze (Istituto Omnicomprensivo “Primo Levi” di Impruneta). Sono loro i “creativi in erba” che hanno rielaborato gli slogan pensati dagli adulti (il gruppo Comunicazione del Meyer e tre giovani creative italiane). Slogan tra cui l’Ospedale Pediatrico Meyer e Telecom Italia hanno scelto come avvio della campagna “Al Meyer i bambini non sono pazienti”, una frase che rievoca la consapevolezza che il Meyer fa propria: ai bambini bisogna dare molto di più. E nel contempo ricorda come sia grande l’attesa per l’apertura del nuovo Polo Pediatrico fiorentino: il Nuovo Meyer. L’altro slogan scelto per la seconda facciata della scheda è “Qualità della cura e dell’accoglienza”, valori che il Meyer fa propri declinandoli nel progetto di Ospedale a misura di bambino. A questo primo lancio, come ha sottolineato il vertice di Telecom Italia, ne seguirà un secondo, nel quale verrà comunicato le novità che il Nuovo Meyer rappresenterà nel panorama pediatrico italiano. E anche in questo caso “pescherà” tra gli slogan rielaborati dagli scolari di Tavernuzze. Si consolida così un rapporto di forte collaborazione tra Ospedale Pediatrico Meyer e Telecom Italia destinato a nuove strategie di comunicazione nel sociale. Una partnership che avrà come fulcro il nuovo Polo Pediatrico fiorentino.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Gli slogan dei bambini per il Meyer