Goletta Verde boccia i fiumi italiani

Si scopre così che per la prima volta sono ben tre le regioni dove in tutte le località campionate i valori si sono mantenuti entro i limiti di legge: un en plein di trasparenza che accomuna Sardegna, Molise e Basilicata. Nel dettaglio il bilancio finale di Goletta Verde evidenzia che su 443 punti campionati, 388 (ovvero l’87,6 %) sono risultati perfettamente puliti. 38 (8,5 %) sono leggermente inquinati, 7 (1,6 %) inquinati e 10 (2,3 %) fortemente inquinati. Sul podio delle Regioni con il mare più pulito, il gradino più alto spetta a pari merito alla Sardegna, al Molise e alla Basilicata che possono

C’è però un’altra faccia della medaglia, per quel che riguarda i fiumi. La percentuale di acque fluviali che arrivano alla foce pulite si è pressoché dimezzata da un anno all’altro: era il 23,3% nel 2006, è il 13,6% quest’estate. E ci sono 28 corsi d’acqua dove c’è una situazione di grave contaminazione, dove l’inquinamento batterico arriva a superare di oltre dieci volte i limiti imposti dalla normativa sulla balneazione.

"C’è un quadro contraddittorio – ha sottolineato Angelo Gentili, entrando subito nel dettaglio del programma scientifico di Goletta Verde di Legambiente – Questo costante, anche se lento miglioramento delle acque di balneazione è sintomo di una capacità di depurazione delle acque fognarie più efficiente, di scarichi più controllati. In altre parole è frutto di una maggiore attenzione della amministrazioni alla qualità del mare. Nello stesso tempo però il deciso e repentino peggioramento delle foci dei fiumi dicono che l’operato degli enti locali non merita sempre giudizi positivi. Anzi".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Goletta Verde boccia i fiumi italiani