Google ancora leader della ricerca

Dai risultati ottenuti dal sondaggio, che ha coinvolto 2000 utenti Internet, la californiana Keynote Systems ha notato una forte ascesa dei search engine di Yahoo! e Microsoft, pur confermando la posizione di leader da parte di Google. A favorire il rinnovato interesse verso la ricerca di Yahoo! e MSN Search sarebbero la separazione dei link sponsorizzati dal resto dei risultati, per Microsoft, ed il deciso affinamento delle caratteristiche di ricerca locale per Yahoo!. Se i risultati del sondaggio segnano una progressiva ascesa di Yahoo! e Microsoft, rispettivamente al secondo e terzo posto per gradimento, Google resta comunque il leader indiscusso del settore, per una classifica che vede nella top five anche AskJeeves (quarto) e Lycos (quinto). Scendendo nei dettagli, si nota che l’84% dei partecipanti al sondaggio sceglierebbe Google come strumento primario di ricerca, contro il 61% di Yahoo ed il 38% di Microsoft, mentre sino allo scorso giugno il rapporto era, nell’ordine, 86% – 50% – 30%. Il 92% degli utenti ritornerebbe poi su Google (stabile rispetto a sei mesi fa), l’81% su Yahoo! (+ 9%) ed il 61% su Microsoft (+ 6%). Bonny Brown, analista di Keynote Systems, cerca di analizzare i perchè della confermata leadership di Google: “Google ottiene i risultati migliori a livello generale di qualità della ricerca” – poi spiega – “La percezione di tale qualità è ciò che muove l’utente verso l’uso del motore”. La conferma di Google nel ruolo di leader dei motori di ricerca e l’ascesa dei suoi concorrenti non costituiscono solo un fattore di curiosità o semplice statistica, si tratta infatti di un mercato in veloce espansione, tanto che nel 2003 il fatturato complessivo ammontava a 2.6 miliardi di dollari, mentre per il 2007 si attendono ricavi per 8.9 miliardi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Google ancora leader della ricerca