Governo: sconti per i Pc ai dipendenti pubblici

Potranno aderire all’iniziativa anche i lavoratori con contratti a scadenza ed i professori esclusi da quella dello scorso anno. Il ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, ha dichiarato: "Grazie a misure come queste le famiglie italiane per l’informatizzazione hanno non solo raggiunto ma anche superato i livelli europei: a fine 2004 il 56% dei nuclei familiari possedeva almeno un Pc". A beneficiare della nuova campagna di informatizzazione saranno: i dipendenti di ruolo e quelli con contratto a termine non inferiore a un anno delle pubbliche amministrazioni e delle autorità amministrative indipendenti, i docenti di scuole pubbliche di ogni ordine e grado, "anche non di ruolo con incarico annuale" e il personale docente delle università statali. Il provvedimento dovrebbe interessare circa 4 milioni di dipendenti pubblici, che potranno scegliere il Pc tra i prodotti indicati nei listini appositamente riservati e pubblicati dalle ditte fornitrici selezionate tramite un’indagine di mercato affidata alla Consip, alla quale dovranno fare domanda i rivenditori interessati all’accreditamento, anche quelli che operano online. Sempre Stanca ha poi sottolineato: "L’iniziativa si inserisce nel quadro delle diverse misure che abbiamo adottato in questi quattro anni per diffondere l’uso di tali strumenti tecnologici nelle case degli italiani, affinché possano beneficiare dei vantaggi delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione non solo per comunicare, ma anche per aggiornarsi, studiare, lavorare e divertirsi".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Governo: sconti per i Pc ai dipendenti pubblici