Grandi Strade della Cultura: arte gratis

Più di 1000 luoghi d’arte aperti gratuitamente su tutto il territorio nazionale, di cui oltre 250 in prossimità della rete autostradale. Percorsi storici, mostre, concerti, aperture di luoghi d’arte, eventi straordinari, costituiscono la grande offerta che il Ministero per i Beni Culturali, in collaborazione con Fai e Autostrade per l’Italia, ha predisposto per avvicinare i cittadini al patrimonio artistico del nostro Paese.Ma l’offerta va oltre: si spazia dai castelli ai luoghi di culto, dai musei ai palazzi storici, dalle gallerie ai siti archeologici, dagli archivi alle biblioteche. Beni naturalistici, come parchi, grotte, cascate, arricchiscono l’offerta della manifestazione a cui il Ministero ha voluto dare quest’anno un rilievo particolare per sottolineare l’eccezionalità del paesaggio italiano e il suo bisogno di tutela e di valorizzazione turistica. Tutti i beni saranno dotati di servizi di visite guidate e di una scheda culturale monografica a cura del FAI, per rendere la scoperta dei beni più ricca e coinvolgente.Tra gli eventi e le aperture proposte dal MiBAC si segnalano:nel porto di Genova, curioso connubio tra archeologia industriale e musica con l’inaugurazione della Gru galleggiante "Langer Heinrich", il cui restauro viene festeggiato con concerti di classica e jazz;ad Ostia Antica (Roma) vengono presentati i restauri effettuati presso le Insulae delle Muse, delle Ierodule, delle Volte Dipinte e delle Pareti Gialle. Si tratta della più ampia e completa documentazione sull’edilizia intensiva nell’Italia della piena età imperiale. Le insulae risalenti all’età adrianea, sembrano anticipare in modo sorprendente alcune soluzioni adottate dall’urbanistica moderna;a Napoli, visite guidate a Palazzo Reale dentro gli appartamenti storici finemente decorati e recentemente restaurati, alla scoperta dei capolavori artistici in essi conservati.Tra le aperture patrocinate dal FAI e Autostrade per l’Italia si segnalano:escursioni alla scoperta della Foresta di Tarvisio (Udine), la più grande foresta demaniale d’Italia – 24.000 ettari di comprensorio alpino di cui 15.000 ricoperti di boschi produttivi – che si estende sino al confine con l’Austria e la Slovenia;visite guidate al Castello Baronale di Collalto Sabino (Rieti), annoverato tra i borghi più belli d’Italia. Il castello di aspetto seicentesco, con torri, baluardi e un imponente mastio, è situato all’interno della cinta muraria che racchiude anche antiche case di pietra dagli splendidi portali;a Taranto si andrà alla scoperta del Castello Aragonese, possente fortezza ancora in uso affacciata sul mare, costruita nell’anno Mille e successivamente ristrutturata alla fine del Quattrocento.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Grandi Strade della Cultura: arte gratis