Hacker a luci rosse per mod GTA

Questa volta, ad essere preso di mira è stato un videogioco, per la precisione il titolo "Grand Theft Auto: San Andreas". Non si è trattato di una "semplice" violazione di un sito o di una banca dati, ma di una vera e propria modifica al codice del gioco disponibile. Modifica scottante, potremmo aggiungere. Dopo il "ritocco", infatti, il gioco integrava
alcune parti decisamente hard, arricchite di immagini di sesso esplicito. La
notizia della modifica, che da qualche giorno circolava in rete e per la quale è
stato coniato il termine "caffè caldo", è stata ora confermata dalla stessa
casa di produzione, la Rockstar Games, divisione di Take-Two Interactive
Software Inc. La società ha subito precisato che si è trattato con certezza di
un attacco proveniente da un determinato gruppo di hacker ed ha immediatamente
provveduto ad informare le autorità competenti. Secondo la Rockstar Games,
questo "scherzetto" avrebbe comportato un serio danno all’immagine del gioco,
peraltro
già messo sotto accusa per i contenuti non proprio soft, secondo alcuni poco
adatti ad un pubblico non maggiorenne. Non sappiamo, in realtà, quanto questo
possa aver inciso negativamente sul numero di download di "Grand
Theft Auto: San Andreas": mai come in questo caso potrebbe valere il
vecchio adagio, "l’importante è che se ne parli".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Hacker a luci rosse per mod GTA