Harry Potter: copie pirata già online

Un lasso di tempo appena sufficiente per eseguire la scansione delle ben 607 pagine del libro della Rowling, che proprio negli ultimi mesi, aveva cercato di nascondere ogni dettaglio del libro.
E per chi proprio non si accontenta, ne è stata fatta anche una versione audio,
diffusa online attraverso alcuni software di condivisione come BitTorrent.
Considerato il clima di attesa che si era creato intorno l’uscita del libro, era
piuttosto prevedibile che ignoti "pirati" telematici non avrebbero perso tempo
nel preparare copie illegali da distribuire gratuitamente. Lo stesso Christopher Little, avvocato degli agenti di J.K.
Rowling, si era mostrato piuttosto preoccupato dal fenomeno della pirateria,
nonostante le misure di sicurezza intraprese fossero più che accurate. Certo,
se si confronta il numero di e-book illegali scaricati con quello dei libri
venduti attraverso i canali tradizionali, il danno economico acquisisce una
rilevanza quasi irrisoria. "Harry Potter e il Principe Mezzosangue" ha infatti
venduto oltre 8,9 milioni di copie in appena 24 ore, incassando abbastanza da
garantire una certa tranquillità alle casse della Rowling. E’ importante
segnalare come al momento il libro non sia ancora stato ufficialmente diffuso in formato
digitale ed è quindi bene diffidare da ogni genere di pubblicazione online,
anche in modalità audio.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Harry Potter: copie pirata già online