I mancini sono più ansiosi dei destri

Secondo i ricercatori, guidati dalla dottoressa Lynn Wright, gli individui mancini sono tendenzialmente più ansiosi quando si trovano a dover affrontare situazioni nuove o inusuali. Ciò significa che essi tendono ad esitare più dei destri, che invece "si buttano" senza pensarci troppo.Per la dottoressa Wright tale differenza è collegata al fatto che mancini e destri non utilizzano in prevalenza la stessa parte del cervello. Sei nei destri è la sinistra, nei mancini la dominante è la destra che sembra anche controllare gli aspetti negativi delle emozioni. Queste differenze, sottolinea ancora la dottoressa, non sono però indicative della personalità del soggetto, ma aiutano a capire come le emozioni vengono processate.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > I mancini sono più ansiosi dei destri