Icann: liberalizzazione delle estensioni

Ciò significa che accanto ai classici .it, .com e .net potremmo trovare qualsiasi parola, magari distintiva del settore di riferimento del sito web ad esso associato. Ciò consentirà di aumentare vertiginosamente i domini disponibili.La rete si prepara dunque a rivedere le proprie regole in vista di una sempre maggiore espansione che, con l’introduzione degli alfabeti non latini, sarà inoltre più accessibile anche da coloro che utilizzano lingue come l’arabo e il cinese. Tali novità, già approvate, dovrebbero diventare operative nella seconda metà del 2009.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Icann: liberalizzazione delle estensioni