Idrogeno per la bicicletta a pedalata assistita

La bicicletta non rimarrà a lungo allo stato di prototipo, in quanto gli sviluppatori e la casa produttrice – la Tozzi Renewable Energy, TRE S.p.A – hanno già annunciato che molto presto arriverà sul mercato italiano."La bicicletta è alimentata totalmente ad idrogeno con un sistema di accumulo a stato solido in grado di fornire un’autonomia elettrica di 150 km: un pieno – spiega Giorgio Dispenza dell’Itae-Cnr, responsabile della ricerca – costa circa 18 euro per una spesa di circa 12 centesimi a chilometro.Il sistema di rifornimento idrogeno sarà composto da una fonte di energia rinnovabile (solare fotovoltaico) ed un elettrolizzatore per la produzione di idrogeno da acqua. Questo abbasserà di molto il costo del combustibile e chiuderà il cerchio in termini di emissione zero.Conclude Dispenza: "La nostra bicicletta a pedalata assistita, rispetto ai sistemi elettrici attualmente in commercio alimentati da batterie tradizionali, presenta notevoli vantaggi: maggior autonomia a parità di peso e tempi di ricarica molto ridotti rispetto alle sei-otto ore di ricarica di una batteria convenzionale. Questo secondo aspetto è particolarmente vantaggioso nella gestione di flotte, poiché consente di ridurre il numero di mezzi per garantire la continuità del servizio".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Idrogeno per la bicicletta a pedalata assistita