Ignacio Pinazo in mostra a Roma

Per la prima volta in Italia, possiamo dunque ammirare la mostra monografica dedicata al pittore valenzano Ignacio Pinazo Camarlench (1849-1916), il cui soggiorno a Roma e i viaggi a Napoli e Venezia fra l’ottavo e il nono decennio dell’Ottocento costituirono parte fondamentale della sua formazione artistica.E sebbene il suo nome non abbia avuto, anche a causa del carattere schivo e solitario dell’artista, la risonanza internazionale di cui godette ad esempio il suo più fortunato concittadino Joaquìn Sorolla (1863-1923), Pinazo è oggi certamente da riconoscersi come uno più validi pittori del XIX secolo spagnolo, il cui rilievo va oltre il ristretto ambito della corrente del luminismo valenzano. Ogni suo dipinto – dalle grandi tele di soggetto storico ai poetici paesaggi su tavoletta o alla grazia dei nudi – rivela un artista impegnato nella ricerca di sintesi fra tradizione e innovazione, classicismo e realismo; ricerca resa fertile dall’intensità dell’esperienza italiana, ineludibile punto di passaggio nel cammino della pittura europea verso la modernità.Le opere della mostra "Ignacio Pinazo in Italia 1873-1880" provengono dalle collezioni dell’IVAM, dalla Casa Museo Pinazo, dal Museo di Bellas Artes e dal Museo Nacional de la Ceramica, tutte autorevoli istituzioni della città di Valencia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Ignacio Pinazo in mostra a Roma