Il caffè previene il diabete di tipo 2

I risultati ottenuti dalla ricercatrice americana confermano quelli ottenuti da studi precedenti sulle qualità "antidiabetiche" del caffè, approfondendo però alcuni aspetti. Indagando su un campione di 910 adulti (tutti oltre i 50 anni), con una media di 8 anni, Elizabeth L. Barrett-Connor ha infatti scoperto che l’azione preventiva del caffè, per quel che riguarda il diabete di tipo 2, avveniva sia negli individui sani, sia in quelli che all’inizio dello studio mostravano un’intolleranza al glucosio (35% del totale). I risultati ottenuti dall’epidemiologa della University of California (San Diego) dimostrano che, per chi beve abitualmente caffè, la probabilità di ammalarsi di diabete tipo 2 è inferiore di ben il 64% rispetto a chi invece non ne fa uso. Sempre secondo la ricercatrice, ciò avviene indipendentemente da fattori come il sesso, l’età, l’attività fisica, l’indice di massa corporea, il fumo, il consumo di alcolici o l’ipertensione ed i livelli di glucosio a digiuno. Questo studio espande i risultati ottenuti da tre ricerche precedenti sugli effetti del caffè come prevenzione del diabete di tipo 2, in quanto si sono utilizzati alcuni test per misurare la tolleranza orale al glucosio.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il caffè previene il diabete di tipo 2