Il cellulare da 30 dollari? Lo farà Motorola

L’EMH è
un’iniziativa pensata per diffondere l’utilizzo della telefonia mobile nei
mercati emergenti, in paesi nei quali la richiesta di apparecchi a low cost sta
aumentando esponenzialmente. Ricordiamo che Motorola era già stata protagonista
della prima tranche del programma, partita il febbraio scorso, durante la quale
aveva venduto il C113 ad un prezzo di circa 40 dollari. Per la seconda fase
dell’EMH sono 6 milioni i cellulari che verranno acquistati da 10 operatori
nazionali presenti in ben 17 paesi, tra i quali India, Sud Africa, Nigeria,
Egitto, Tunisia, Turchia e Indonesia. Ma sono in molti,
GSM Association in
primis, a sostenere che il numero di telefonini venduti supererà
abbondantemente la fornitura concordata.
Basti
pensare che, a fronte di una copertura mobile del pianeta che raggiunge l’80%
della popolazione, solo 1 individuo su quattro utilizza il cellulare a causa,
principalmente, del costo dello stesso apparecchio. Per quanto riguarda il nuovo
Motorola C113a, va detto
che questo cellulare offrirà poche funzionalità avanzate ma ottime prestazioni
in termini di durata delle batterie: ben 450 minuti di conversazione e oltre 330
ore di standby, permettendo una notevole riduzione dei tempi e dei costi di
ricarica. La seconda fase del programma EMH, che prevede la commercializzazione
del C113 e del C113a a meno di 30 dollari, partirà all’inizio del 2006.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il cellulare da 30 dollari? Lo farà Motorola