Il diavolo veste Prada: la moda al cinema

Perché Miranda, l’algida, sofisticata Miranda, dietro l’aspetto impeccabile, nasconde un’indole velenosa e volubile, capace di trasformare la vita di Andy in un vero e proprio inferno. "Il diavolo veste Prada" si basa sull’omonimo best-seller di Lauren Weisberger, per sei mesi in cima alla classifica del New York Times dei libri più venduti e tradotto in 27 lingue. Nel film, ad interpretare Miranda Priestly, la regina della moda che può lanciare o stroncare una carriera con il suo volere, è il due volte premio Oscar Meryl Streep.Il regista David Franked, che aveva già esplorato l’imprevedibilità della moda e delle celebrità nelle acclamate serie "Sex And The City" e "Entourage", dice che, anziché compiere la scelta più ovvia, quella di fare Miranda una classica cattiva, ha preferito "prendere sul serio l’irriducibile ricerca di Miranda dell’eccellenza, e tutti i sacrifici che Miranda deve fare per raggiungere quell’eccellenza. "Ci sono moltissime donne famose – prosegue Franked – che hanno altrettanto successo quanto Miranda, ed è facile criticarle per il fatto che antepongono a tutte il loro lavoro. Eppure, è molto raro che un uomo venga criticato per la stessa cosa".Un film frivolo e divertente con tutte le carte in regola per diventare un vero cult della commedia americana. Nel film vedremo come Andy, che inizialmente guarda il mondo della Moda con intellettuale presunzione, scopre invece che esso è meno superficiale di come s’immagini, dietro a quello che vede nelle vetrine o nelle copertine delle riviste, c’è il lavoro di migliaia di persone fatto duramente e con passione. Il film, pur con una trama semplice, risulta piacevole perchè realizzato con sapienza, lasciandosi apprezzare da diversi punti di vista. Distribuito da 20th Century Fox, "Il diavolo veste Prada" uscirà in Italia venerdì 13 ottobre.
Michele Moscoloni

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il diavolo veste Prada: la moda al cinema