Il DVB-H diventa uno standard europeo

Si tratta di un passo importante ed atteso, in quanto per il mercato della televisione mobile le stime parlano di un valore di 20 miliardi di euro e 500 milioni di telespettatori in tutto il mondo nel 2011."Affinché la televisione mobile possa decollare in Europa – ha dichiarato la commissaria UE per i media Viviane Reding – sono necessarie innanzitutto certezze in materia di tecnologia. È per questo motivo che sono soddisfatta della decisione adottata oggi dalla Commissione, in stretta cooperazione con gli Stati membri e il Parlamento europeo, di adottare lo standard DVB-H quale tecnologia preferenziale per la diffusione mobile terrestre a livello comunitario".Ricordiamo che attualmente il DVB-H è lo standard più utilizzato per la televisione mobile nell’UE. In 16 paesi sono in corso prove o si è ormai prossimi al lancio commerciale. Servizi DVB-H commerciali sono già disponibili in Italia, mentre nei prossimi mesi è atteso il lancio di tali servizi in Finlandia, Austria, Francia, Svizzera e Spagna.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il DVB-H diventa uno standard europeo