Il Fantasma dell’Opera è al cinema

Punta dritto al riscatto dei contenuti umani Joel Schumacher, a Roma per la presentazione del film, in netto contrasto con il nostro periodo storico, definito come “Una nuova età dell’oscurantismo”, dove " regnano il collagene e il botulino". Dal disagio interiore che porta oggi a intervenire sul proprio aspetto fisico, il regista e sceneggiatore newyorkese trae spunto per contrapporre tutta la forza del suo “Il Fantasma dell’Opera”, sottolineando: “L’essenza di questo film è il triangolo drammatico e viscerale tra i protagonisti. La ragione che mi ha spinto a dirigerlo è stato il sacrificio che i tre compiono per amore". Scritto e sceneggiato da Joel Schumacher assieme ad Andrew Lloyd Webber, il film porta al cinema un’opera campione di incassi nella versione teatrale, che ha debuttato a Londra nel 1986. L’idea della trasposizione cinematografica de “Il Fantasma dell’Opera” non è però recente: "Webber mi chiese di portarla sul grande schermo già 16 anni fa, dopo aver visto il mio “Ragazzi perduti” (1987)”, dice Schumacher e aggiunge: “La produzione era avviata ed eravamo in procinto di girarlo nel 1990, ma il progetto è stato poi fermato per una serie di problemi personali". L’idea è stata poi ripresa nel 2002 e per il film è stato selezionato un cast giovane e di sicuro avvenire, in cui figurano: Gerald Butler, da poco eletto “il più sexy del web”; Emmy Rossum nel ruolo di Christine; Patrick Wilson in quello di Raoul; Miranda Richardson e Minnie Driver. Basato sull’omonimo musical di Andrew Lloyd Webber, che è anche il produttore del film, la pellicola nasce dai recessi più oscuri del Teatro dell’Opera, dove una voce misteriosa chiama lei, Christine Daae (EMMY ROSSUM), innocente ballerina di fila, per coltivare il suo straordinario talento. Solo la direttrice del ballo, Madame Giry (MIRANDA RICHARDSON), sa che quello che Christine chiama il suo “Angelo della Musica” in realtà e’ il Fantasma (GERARD BUTLER), un geniale musicista sfigurato che abita i sotterranei dell’Opera, terrorizzando la compagnia di artisti che vivono e lavorano lì. Quando la capricciosa primadonna Carlotta (MINNIE DRIVER) abbandona la scena nel bel mezzo di una prova generale dell’ultima produzione della compagnia, ai due nuovi zelanti direttori del teatro (SIMON CALLOWS e CIARAN HINDS) non resta che spingere sulla ribalta la giovane Christine. La sera della “prima”, con la sua splendida esibizione Christine incanta sia il pubblico sia il Fantasma, che decide di fare della sua protetta la futura stella dell’Opera. Ma il Fantasma non e’ il solo uomo importante a restare affascinato dalla giovane soprano, perché Christine si vedrà presto corteggiata dal ricco proprietario del teatro, il Visconte Raoul de Chagny (PATRICK WILSON). Benche’ affascinata dal suo carismatico mentore, Christine e’ anche innegabilmente attratta dall’aitante Raoul, cosa che fa infuriare il Fantasma, e crea le premesse di un drammatico crescendo in cui violente passioni, feroci gelosie e un amore ossessivo rischiano di condurre i due innamorati verso un tragico epilogo. Ambientato dietro le quinte del teatro dell’Opera di Parigi, il film distribuito da 01 Distribution arriverà nelle sale italiane a partire dal 17 dicembre 2004, per riavvicinare il pubblico al mondo del musical e alla forza dei valori interiori. Nel frattempo Joel Schumacher ha annunciato che sarà quasi sicuramente Monica Bellucci la protagonista del suo prossimo film noir: “Sarà un film indipendente e dalle atmosfere dark-noir, in cui Monica indosserà le vesti di una psichiatra. Il film e’ basato su una sceneggiatura originale ed è ancora in fase di preparazione.”

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il Fantasma dell’Opera è al cinema