Il fotovoltaico a partecipazione popolare

Costo totale dell’operazione? Più o meno 300 mila euro, da dividere in quote minime da 1.000 euro. L’agricoltore, preventivi alla mano, ha infatti deciso di tentare la costituzione di una cooperativa o di una società in grado di sostenere i costi per la realizzazione di una centrale da 50 kw. L’ammortamento dell’investimento, per chi decide di dare il proprio appoggio all’iniziativa, è previsto nel giro di 12 anni, periodo dopo il quale sarà anche possibile avere un ritorno economico.

Se il progetto promette quindi di essere tanto efficace quanto innovativo, non meno moderna appare la promozione dell’iniziativa stessa. Per incentivare la partecipazione popolare alla costruzione dell’impianto fotovoltaico, l’agricoltore sta infatti utilizzando il proprio blog, piattaforma che sfrutta quotidianamente per organizzare riunioni, intercettare nuovi contatti e discutere con utenti ed amici delle potenzialità del suo grande investimento etico.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il fotovoltaico a partecipazione popolare