Il glamour dei retrocomputer

Il culto delle cianfrusaglie, solo di rado giustificato da un reale valore collezionistico, è emblematico di una certa società opulenta, sensibile al richiamo
dell’effimero. Naturalmente, come ogni fenomeno che si rispetti, internet non ha tardato a metabolizzare la tendenza con
l’amplificazione propria del mezzo. Il noto sito della casa d’aste virtuale eBay, ad esempio, è un verio e proprio tempio per i collezionisti di ogni genere. Se è possibile visionare e fare offerte per una mole notevole di francobolli, schede telefoniche, monete e una copiosa serie di altri classici da collezione, eBay è veramente insuperabile quando si tratta di oggetti strani ed inusuali.
È il caso dei collezionisti di computer usati, ovvero modelli prodotti da qualche decennio, divenuti ormai introvabili pezzi di modernariato. Ai più noti Apple )(, Commodore 64 e Spectrum Sinclair, si affiancano una quantità impressionante di esemplari di archeologia informatica, spesso funzionanti e completi di tutta la dotazione di accessori originali e manuali
d’uso. Basta digitare alla voce ricerca la parola “retrocomputer” per trovarsi di fronte ad una serie pressoché interminabile di offerte del genere. A maggior riprova del fatto che esistano dei veri e propri estimatori di reperti tecnologici, è ormai giunto alla terza edizione il
Vintage Computer Festival
Europa, un vero e proprio evento specializzato unico ed imperdibile per tutti gli appassionati e i collezionisti di computer obsoleti.
L’esposizione, che si terrà dall 30 aprile al 01 maggio 2005 a Monaco, sarà
l’occasione per ammirare dozzine di vecchi (ma non decrepiti!) elaboratori, ma anche per assistere ad una serie di
conferenze tematiche si terranno per descrivere alcuni sistemi in dettaglio, discuterne gli sviluppi realizzati alla luce delle prospettive odierne o altri argomenti interessanti per i collezionisti. Non mancherà, naturalmente uno spazio libero a disposizione per il “mercato delle pulci” di macchinari storici. Tutto è ammesso, purché sia inerente ai computer con almeno 10 anni di età.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il glamour dei retrocomputer