Il lavoro in mostra al PalaFuksas di Torino

La narrazione invita lo spettatore ad alternare momenti spettacolari a momenti di approfondimento, in un viaggio nella storia fatta di eventi, di lotte e di scontri ma anche di idee, di rapporti, di coesione sociale, di partecipazione. La metafora visiva che accompagna il pubblico lungo tutta la visita è l’idea di movimento che segue l’irrompere nella storia del movimento dei lavoratori, inteso come forma di aggregazione e di lotta per l’affermazione o la difesa dei propri diritti e dei propri ideali; idea che si declina nella rappresentazione delle masse che avanzano. Il potere immersivo delle immagini e delle sonorità investe l’ambiente espositivo e coinvolge lo spettatore in un accattivante spettacolo multisensoriale. La mostra si sviluppa attorno all’antica ghiacciaia, situata al centro del PalaFuksas, che diventa il cuore pulsante della mostra.In questo suggestivo spazio prende forma l’installazione conclusiva: i diritti che oggi sono parte integrante della nostra società, sono frutto di lotte avvenute nel corso di oltre un secolo di storia del movimento dei lavoratori e della CGIL. La mostra si distingue per la straordinaria forza comunicativa delle installazioni, coinvolgenti e non prive di spunti divertenti, che, come tali, consentono di riflettere attraverso l’arte su temi di grande importanza sociale, in modo innovativo. La mostra ha un taglio didattico e moderno e si rivolge ad un pubblico eterogeneo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il lavoro in mostra al PalaFuksas di Torino