Il Ministero dice basta ai massaggi in spiaggia

In particolare l’ordinanza prevede il divieto di offrire a qualsiasi titolo prestazioni riconducibili a massaggi estetici o terapeutici da parte di soggetti ambulanti che non sono in possesso di comprovata preparazione e competenza, nonché in luogo non idoneo allo scopo.Le misure adottate nell’ordinanza sottolineano in tale contesto l’assenza dei requisiti di legge sia per quanto concerne gli esecutori di massaggi abusivi a pagamento, che per quanto concerne l’inappropriatezza dei luoghi. Il dovere di dare applicazione e far rispettare l’ordinanza competerà ai sindaci dei litorali italiani.Alla base dell’ordinanza ci sono fattori come l’assenza di igiene delle mani quale possibile veicolo di trasmissione di infezioni cutanee e l’utilizzo di oli, pomate ed altri prodotti di ignota provenienza che, in combinazione con i raggi solari, possono creare problemi per la pelle. Inoltre, esistono patologie, in particolare dell’apparato vasculo-linfatico e osteoarticolare, che possono avere complicanze a seguito di interventi non tecnicamente adeguati.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il Ministero dice basta ai massaggi in spiaggia