Il pacco del Service Pack

Alexander Burke, autodefinitosi “hacker e tecnomane a tutto tondo”, ha deciso di testare il servizio clienti di Microsoft, approfittando della possibilità di ricevere a casa il voluminoso SP2 per Windows Xp. Compilato il modulo online per ricevere gratuitamente il cd degli aggiornamenti del famoso sistema operativo, il giovane canadese ha approfittato della situazione per mettere in moto il suo istinto goliardico di hacker, inviando la richiesta per ben 150 volte. Ricevute tutte le 150 email di conferma dell’ordine, Alex ha cominciato a chiedersi se qualcuno avesse notato che il suo nome compariva in tutti quei moduli, come spiega sul forum di KingstonComputerPlanet.com, quasi sicuro che non potesse succedere ciò che si è avverato pochi giorni dopo. Il corriere incaricato del trasporto telefona a Burke comunicandogli che in fermo deposito c’erano due enormi pacchi ad attenderlo. Presa la macchinetta fotografica, il giovane si reca al deposito dove ad aspettarlo trova un’enorme sacca contenente tutti e 150 cd dell’SP2, corredati da manuali e ringraziamenti da parte di Microsoft. Una burla del valore di circa 1000 dollari, quella ideata da Alex Burke, ma che di sicuro avrà fatto arrabbiare qualcuno in casa Microsoft. Un “bug” nel sistema di gestione degli ordini davvero grave, che se si dovesse ripetere rischierebbe di bloccare l’intera distribuzione della nuova release di casa Microsoft. Da noi si direbbe che gli hanno fatto il “pacco”, il “contropacco” ed il “service pack”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il pacco del Service Pack