Il pane per il cuore? Senza sale e con Omega-3

Si tratta di un prodotto unico al mondo, appositamente studiato per ridurre al minimo il rischio cardiovascolare. E il nuovo tipo di pane non sarà l’unico alimento realizzato nel rispetto del cuore da quella che verrà chiamata la "casa della prevenzione", un centro permanente aperto a tutta la cittadinanza dove chiunque potrà trovare ascolto, esperti pronti a fornire informazioni, prodotti salutari, piatti funzionali al cuore, una guida per capire come acquistare i prodotti giusti, la possibilità di calcolare il proprio rischio individuale, una palestra, ecc. Un progetto trasversale, che include anche una scuola, e che e aiuta i cittadini a mantenere sano il cuore.E’ questo uno degli obiettivi della Fondazione Anna Maria Sechi per il Cuore (FASC), il cui lavoro nasce dalla consapevolezza di dati preoccupanti che riguardano il cuore: un individuo su cinque fuma, il 40% soffre di colesterolo troppo alto, il 52% è iperteso, il 41% presenta una frequenza cardiaca sopra i 75 battiti al minuto e ben il 52% non pratica alcuna attività fisica. Il 41% è poi sovrappeso, il 12% addirittura obeso e ben il 20% degli uomini ha una circonferenza addominale sopra i 102 cm, livello considerato come soglia di rischio (dati dell’Università di Ferrara).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il pane per il cuore? Senza sale e con Omega-3