Il rito cattolico del funerale

Il funerale di una persona cara defunta varia secondo le tradizioni e della religione di appartenenza del defunto.

Noi siamo abituati a vedere funerali con il rito cattolico che vengono gestiti dalle onoranze funebri che si occupano di tutta la parte che riguarda la camera ardente e il cimitero ed oggi le possiamo scegliere anche cercando su internet www.cattolicasanlorenzo.it.

Come funziona il rito cattolico

Il rito cattolico del funerale si basa su forti credenze religiose, infatti, secondo la liturgia cristiana viene celebrato il mistero pasquale di Cristo.

Attraverso il rito del funerale, i cristiani cattolici vanno a celebrare l’anima del defunto che viene accolto in cielo, mentre il corpo che rimane in terra aspetta la risurrezione dei morti e quella che viene definita come la speranza di vita eterna.

Il rito cattolico si differenzia in tre tipologie di esequie.

Esequie con tre stazioni

Il funerale tipico facente parte del rituale romano è quello che prevede tre stazioni: la casa del defunto, la chiesa e il cimitero.

In questo tipo di funerale solitamente avviene una prima benedizione all’interno della Chiesa per poi spostarsi all’interno della chiesa dove va in scena la messa in onore del defunto e alla fine si arriva fino al cimitero, dove avviene la tumulazione o la sepoltura della salma.

Per la religione cattolica è molto importante il rito all’interno della Chiesa, qui la salma viene accompagnata all’interno dai parenti più stretti che si siedono nelle prime file.

Il rito della liturgia si divide in quattro parti:

  • La prima parte quella dell’accoglienza dove viene fatto il discorso di benvenuto e raccontati aneddoti sul defunto.
  • Lettura dei testi sacri
  • Tutti i fedeli si raccolgono in preghiera per il defunto.
  • L’ultimo saluto in cui vengono fatti omaggi al defunto e viene fatta la benedizione della bara con incenso e acqua benedetta.

Esequie con due stazioni

In questo tipo di esequie sono previste solamente due stazioni: una nella cappella del cimitero e una seconda nei pressi della tomba del defunto.

In questa particolare tipologia di funerale non è prevista una celebrazione eucaristica, l’unica cosa che viene fatta è una benedizione alla salma.

Esequie con una sola stazione

Una tipologia di rito funebre ormai in disuso che veniva fatta soprattutto in passato quando molti villaggi erano lontani dalla prima chiesa.

Questo particolare rito prevede la presenza di una sola stazione, la casa del defunto, dove viene fatta una benedizione della salma prima che questa venga tumulata.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il rito cattolico del funerale